Miti e Leggende del Network Marketing Online.

Scopri quali sono i miti e le leggende del Network Marketing Online, e come puoi utilizzarlo per costruire un’attività che produca vendite e distributori.

Contenuti:

Una cosa che trovo ridicola dei sostenitori del network marketing “all’antica”, è il cercare di squalificare chi fa attività di network marketing online, o il bollare il web come inutile.

Davvero, i sostenitori del network marketing tradizionale che squalificano il web devono avere qualche problema nel riconoscere di non essere più negli anni ’60.

Come se fare network marketing online e fare network marketing online fossero due strategie opposte o inconciliabili.

Gli amanti del passaparola, della lista nomi, sono convinti che lavorare con internet si riduca a:

  1. Creare un blog con WordPress.
  2. Spuntare tra i primi risultati di ricerca su Google.
  3. Convincere il visitatore a scaricare un PDF o guardare qualche video.
  4. Pubblicare annunci su Facebook Ads.

Questo non è affatto fare network marketing online; fare attività online e fare attività offline possono e anzi devono coesistere, devono essere parti di una stessa strategia.

L’elenco di prima è solo una serie di tattiche per generare qualche contatto.

Ma non è affatto una strategia sensata e attuabile. È solo un’accozzaglia di tattiche per ottenere contatti dal web, in maniera casuale.

È vero che possono fare parte di una strategia online, ma sono appunto solo la parte strumentale.

Lo pneumatico di una macchina è solo lo pneumatico che avvolge la ruota che insieme ad altre tre consente ad un’automobile di stare su strada.

Ma c’è tutto un insieme di meccanismi, oltre alla ruota, che fa correre un’automobile.

Pensare che sia possibile ridurre tutta la macchina ad una ruota, è come dire che una Fiat Panda e una Ferrari 250 Testa Rossa siano macchine sostanzialmente identiche perché in fondo hanno 4 ruote, un motore e un volante.


Ciò che conta realmente invece, sono le strategie che hanno portato a creare la Panda in un caso, e la Ferrari nell’altro, e la differenza fra queste due strategie, fa tutta la differenza di questo mondo, sia come obbiettivi, che come target, che come fatturato e quindi come guadagni.

Certo, puoi decidere di partire solo facendo network marketing online, ma considera che servono almeno 7 competenze per fare Network sul web:

  1. Devi saper creare un blog che diventi una macchina macina-contatti.
  2.  Devi saper creare una tua personalità sul web che ti distingua da tutta la concorrenza.
  3. Devi sapere come fare ottimizzazione e posizionamento per il tuo sito all’interno di Google.
  4.  Devi saper scrivere per vendere, quindi come fare copywriting.
  5. Devi sapere come impostare una campagna per catturare contatti, ovvero come catturare i dati dei soggetti interessati a ciò che hai da dire.
  6. Devi sapere come utilizzare Google Ads e Facebook Ads per portare persone interessate al tuo blog.
  7.  E, più di tutti, devi saper creare una strategia che unisca tutto questo.

Da dove si parte per fare network marketing online?

Si parte dalla strategia, si scelgono gli strumenti di marketing operativo più adatti a te e poi:

  • se sai scrivere per vendere, scrivi una bella lettera di vendita.
  • O te la fai scrivere da un copywriter esperto, da qualcuno che sappia scrivere.
  • O impari a scriverla.

E poi inizi a costruire un sistema che generi contatti, vendite e chiuda i contratti per nuovi distributori.

Questo è il network marketing online che funziona. Questo è la nostra via al marketing. Non c’è altro modo.

Intanto che costruisci il tuo sistema, però, bisogna andare a lavorare. Ecco perché consiglio di partire comunque offline, dal tuo territorio, mentre costruisci la tua macchina genera-contatti online.

Perché devi portare a casa da mangiare. Quindi la prima cosa è la vendita, ma non quella fatta alla maniera tradizionale del networker, fatta di passaparola e lista nomi con amici e parenti che non senti da una vita.

Poi, man mano che aggiungerai strumenti alla tua attività, creerai la parte online della tua macchina genera-contatti; non ti basterà leggere qualche manuale, per realizzare in due giorni il tuo sistema; il sistema non ti porterà contatti fino al primo giorno.

Non è questo il messaggio che sto cercando di trasmetterti. Ma, man mano che creerai materiali a supporto, la tua attività si semplificherà.

Se non sai fare una di queste cose, dovrai investire nella tua formazione, oltre ad investire in eventi aziendali, firewalking, corsi di motivazione, kit aziendali e pacchetti scontati.

Ma prima di investire in formazione, devi capire cosa fare, come farlo e perché farlo.

Vedi, puoi decidere di investire molti soldi oggi nella tua formazione, e investire sempre meno nel tuo marketing, o ti toccherà sempre fare il contrario.

Meno conosci il marketing, più saranno il tempo, il denaro e gli sforzi che dovrai investire in pubblicità, per vendere i tuoi prodotti a qualcuno.

E se preferisci seguire la via tradizionale al network marketing, invece di sprecare soldi per formarti, sprecherai il tuo tempo. Perderai la facca con amici e parenti, e brucerai le tue relazioni migliori.

Tuttavia, i soldi possono essere rifatti. Il tempo che sprechi, nessuno te lo restituirà mai.

La brutta figura che farai, ti verrà rinfacciata a vita.

Perché è il marketing che trasforma più velocemente un potenziale interessato in un cliente, ed è il copywriting che aumenta la percentuale di potenziali interessati, che diventeranno clienti.

Il tuo livello all’interno della tua azienda è anche ciò che dovrebbe indicarti qual è la tua effettiva capacità in quel momento. Se dopo 6 mesi, non hai ancora fatto neanche uno scatto di qualifica, due sono le risposte che puoi darti:

  • sei una ciofeca a vendere;
  • ti hanno mostrato un metodo sbagliato per vendere.

Non puoi neanche avere la scusa che è colpa del prodotto o dell’azienda. C’è gente che fa soldi vendendo aria fritta, figurati che risultati dovresti ottenere tu che vendi un prodotto reale.

Il vero problema è iniziare con il network marketing, e fare attività, con la mentalità sbagliata.

Di solito, si entra solo attirati dalla speranza di guadagnare senza vendere; e poiché odia vendere, o non lo sa fare, il networker medio, anziché preoccuparsi di distribuire il prodotto, cerca subito di reclutare altri venditori che vendano al posto suo, su cui guadagnare senza vendere.

Ma questo comportamento, questa strategia che sembra furba, crea due problemi grossissimi di fondo:

  • Primo, tu recluti persone, promettendo di dare una svolta alla loro vita. Ma poiché tu stesso non sai vendere, Alla fine, avrai una struttura di persone che reclutano altre persone. E nessun cliente.
  • Secondo, poiché nessuno vende nella tua struttura, avrai una struttura di reclute che non genera profitto. Avrai 1000 distributori e zero euro in tasca.

Quindi investirai tantissimo tempo e ridurrai praticamente a zero i tuoi guadagni, mentre spendi di mese in mese per l’autoconsumo di un prodotto che magari nemmeno ti interessa usare, finché non ti romperai di tutto e mollerai. Dopo un mese, due mesi, un anno, mollerai.

La tua strada deve essere invece completamente ribaltata.

Vedo troppi corsi sul network marketing online concentrarsi sulla motivazione o sull’operatività.

Ti dicono come scrivere gli annunci su Facebook, come gestire le obiezioni, come aprire un blog, come scrivere una mail.

Ma fare business sul web non è questo.

Fare network marketing online significa, prima di tutto, avere una STRATEGIA.

Avere un piano di conquista, per così dire.

La parte tecnica, cioè metter su un blog, scrivere gli annunci, buttare giù le pagine cattura-email, creare la sequenza email nell’autoresponder, non sono “fare network marketing online”.

Tutte queste cose sono solo strumenti. Il tuo primo pensiero deve essere avere una strategia. Il network marketing online, è strategia.

Ripeto: “fare network marketing online” significa prima di tutto applicare una strategia.

Per questo, se hai già applicato altri corsi, avrai pensato “cavolo, non funziona”, e magari ti sei convinto che il network marketing online non facesse al caso tuo. O non funzionasse.

Devi prima avere una strategia, un piano di azione e di sviluppo. Solo dopo, puoi pensare di mettere su un blog, o una pagina Facebook.

La prima necessità è avere una tua strategia. Perché? perchè senza una strategia da seguire ogni giorno, mollerai dopo il primo mese, non vedendo risultati.

Quando si inizia a fare network marketing online, i risultati non arrivano subito, le inserzioni a pagamento su Facebook e Google richiedono degli investimenti. Che tu spenda denaro.

Se decidi di costruire un blog, ci vuole tempo e dedizione – perché i risultati non cadono dal cielo, quando carichi un articolo su WordPress. Non basta inserire il tuo articolo sul tuo blog, o un video su Youtube, per ottenere richieste di acquisto o di iscrizione.

Internet è solo uno strumento che ti aiuta a vendere; ma se tu non sai vendere, non ti servirà a una ceppa.

Un errore che commettono tutti i principianti è pensare che internet sia semplicemente un canale di informazione, al pari di TV o radio. O peggio, che possa vendere in automatico, senza intervento umano.

Internet invece fa proprio categoria a sé, e per un networker è un potente strumento pubblicitario.

Uno strumento che va integrato in una strategia di network marketing che trasformi il contatto da persona che naviga sul web, a persona che desidera incontrarti e conoscerti offline.

Chi dovrà convertire quella persona in cliente o distributore, sei tu.

Internet è un potente mezzo. Ma se non sai utilizzarlo per raggiungere i tuoi scopi, non ti servirà a nulla. Anzi, potrà solo farti del male. Perché ciò che viene pubblicato su internet, resta su internet, per sempre.

Devi creare una forte reputazione online, che spinga le persone a volerne sapere di più su di te, su ciò che fai, e su come lo fai.

Tutti i contatti che incontrerai online devono potere incontrarti anche offline (e se non possono incontrare te, almeno i membri della tua struttura).

Durante seminari, incontri, anche semplici chiacchierate. Per questo è importante cominciare a ragionare sul modo più efficace per costruire una rete capillare, che operi sul territorio, pur facendo network online.

Il web marketing di per sé non esiste. Il network marketing online, da solo, non esiste.

È solo la parte che fai online di una strategia più ampia che coinvolge online e offline, che comprende materiali cartacei, seminari dal vivo, e contenuti sul web.

Ti farò un esempio che riprenderò più in là.

La strategia di marketing che utilizzi per costruire la tua attività è come la strategia che utilizzeresti per trovare la donna della tua vita.

Se è scarsa la strategia, potrai solo fare affidamento sulla fortuna, o otterrai sempre e solo delusioni. Io non mi sono mai ritenuto una persona particolarmente fortunata.

Prima strategia di network marketing online: Passaparola.

Puoi decidere di girare per bar e locali, e sperare di incontrarla per caso. Questa è la strategia del “passaparola” offline. Poco efficace, perché si basa sulla fortuna. Spari poche cartucce per volta, e speri di vincere il premio.

È anche detta la “strategia dell’illuso”.

Seconda strategia di network marketing online: Contattare a freddo sconosciuti.

Puoi decidere di girare per siti di incontri, chat, Facebook, e iniziare a provarci con tutte. A chiedere foto del loro seno, o a inviare foto del tuo pene, sperando inutilmente che qualcuna di loro resti affascinata.

Questa è la strategia dello “spam”. Poco efficace, perché si basa sulla fortuna. E su presunte tue doti personali, che forse non hai.

Spari molte cartucce per volta, ma completamente a caso, e speri di vincere il premio.

È anche detta la “strategia del perito di vulva”.

Terza strategia di network marketing online: farsi sbavare dietro.

Infine, c’è la strategia che divulgo in questo blog, e che trovi spiegata nel dettaglio nel manuale “Networker Avvisato, Mezzo Salvato“.

È la strategia nella quale porti tutte le potenziali candidate a cercare te, sia online che offline, e ti concedi il lusso di poter scegliere tu con chi uscire, di esaminare ogni candidata, per trovare la donna giusta per te.

Ed è ciò che chiamo “Strategia dell’Effetto Leva”.

Quindi non credere a chi ti dice che si può fare network marketing solo online, o che viceversa il web non serva a nulla per fare network marketing professionale.

Puoi usare il web per generare contatti, e puoi usarlo per costruire la tua credibilità come professionista.

Ma è necessaria una strategia a 360 gradi, che parte dal web e si concretizza nella vita reale. Che catturi i contatti online, e li spinga a volerti conoscere offline.

E questo vale sia che tu voglia vendere un prodotto ad un potenziale cliente, sia che tu voglia offrire la tua opportunità di guadagno ad un potenziale distributore.

Perché l’italiano medio ha poca fiducia nel prossimo. Ha bisogno di sapere che sei una persona reale, prima di concederti la sua attenzione ed i suoi soldi.

C’è chi guadagna facendo solo network marketing online, o solo network marketing offline?

Certo che c’è.

Ma queste persone hanno sviluppato una straordinaria esperienza solo in metà del gioco, e così facendo stanno lasciando sul piatto l’altra metà di potenziali clienti, distributori e quindi, DENARO.

E’ come pensare di voler giocare in serie A con 10 difensori o con 10 attaccanti. Di voler giocare un intero campionato senza centrocampo, e senza difensori o senza attaccanti.

Certo, qualche partita la vincerai pure, ma non vincerai mai il campionato. Mai.

A me, francamente, non piace lasciare denaro in giro.

Puoi usare Internet per sviluppare una struttura nel network marketing senza mai fare una sola telefonata a potenziali clienti o distributori. Questo è vero, perché per me è stato così.

Ma è anche vero che non puoi costruire una grande organizzazione nel network marketing grazie all’online, senza interazione e comunicazione personale. Almeno con i tuoi distributori e clienti.

Senza comunicazione, non c’è fidelizzazione. E se non vuoi essere tu a occuparti di creare questa relazione, dovrai trovare qualcuno che lo faccia per te, all’interno della tua struttura.

Tuttavia, grazie a questo sistema posso scegliere con chi parlare, interagire, chiacchierare, e posso decidere di non parlare con qualcuno, finché non sarà entrato nel mio team o non avrà pagato per ricevere il mio tempo. Il che mi permette di non perdere tempo.

E di non farlo perdere ai miei collaboratori.

E il tempo è l’unica moneta al mondo che nessuno può restituirti. I soldi si, possono andare e venire, ma il tempo che hai su questa terra, no. Quello va via, e non torna mai.

Nel manuale che ti ho già menzionato, spiego:

  • Come trovare nuovi contatti di potenziali clienti e potenziali incaricati. A trasformare questi contatti in nuovi clienti. A trasformare questi contatti in nuovi incaricati. A costruire una rete di incaricati che sappiano trovare nuovi clienti e costruire una rete di incaricati.
  • Quale metodo utilizzano i miei studenti nel network marketing per trovare distributori e clienti per le loro strutture.
  • Come sbarazzarti dei problemi che la maggior parte dei networker si trovano ad affrontare, ogni giorno.

Problemi come mancanza di nuovi contatti, mancanza di denaro, sovraccarico di informazioni, difficoltà nel costruire relazioni con i tuoi potenziali clienti o collaboratori.

Grazie a questo metodo oggi non devono avere un lavoro da dipendente per guadagnare abbastanza da vivere; possono lavorare da casa quando e come voglio, e non devo più tornare alla ruota del criceto del dipendente.

Non devo più rompere le scatole ad amici e parenti per inserire un collaboratore in più nella mia struttura.

Poiché il guadagno passivo non si costruisce in una notte, molti distributori hanno bisogno di tanto denaro, all’inizio, per pagare le bollette e continuare a finanziare la propria attività.

È per questo che tanti potenziali leader si perdono lungo la strada: non sanno come risolvere questo problema.

Per raggiungere la sicurezza finanziaria e un guadagno passivo stabile, i distributori hanno bisogno degli strumenti adatti, per sopravvivere mese dopo mese.

Di un sistema online e offline che sfrutta la potenza della pubblicità su internet per costruire la tua struttura e il tuo portafoglio clienti, trasformando il tuo traffico in contatti, i contatti in persone interessate, e le persone interessate in clienti o in collaboratori.

Cosa voglio dire?

Che il tuo primo scopo, con i contatti migliori che catturerai online, è di creare quanto prima un rapporto offline. Di portarli ad incontrare te e i tuoi distributori. Di partecipare ai tuoi meeting e incontri formativi.

Il world wide web non è semplicemente una rete di computer interconnessi fra loro. È una giungla.

Un “cane mangia cane”.

Solo chi è saggio, strategico e focalizzato può sopravvivere.

Ogni volta che navighi, sei bombardato da grandi “segreti nascosti”, “strategie sicure”, “tattiche killer”, “aziende leader”, “prodotti unici”, “accademie del guadagno”, “università del business da casa”.

Tutti creati per farti “guadagnare un mucchio di soldi con facilità senza vendere nulla”. Tutta spazzatura che copre e nasconde le vere opportunità.

Internet è soprattutto un ambiente ultra-competitivo, dove anche un ragazzino di 14 anni può diventare tuo concorrente e fare milioni vendendo biscotti o un videogame.

Ecco perché è importante partire seguendo una strategia, e avendo un sistema già pronto. Devi capire che quando inizi un’attività imprenditoriale, scegli una strada fatta di formazione e correzioni continue.

Gli strumenti pubblicitari sul web comprendono landing page, squeeze page, autoresponder, email, PPC, SEM, articoli, blog, banner, social network, forum, social media, native advertising.

Tutti termini astrusi, tutta roba che può generare confusione, specie per chi si avvicina per la prima volta al web.

Ecco perché chi ti dice che non funziona, ti sta dicendo semplicemente che non ne sa abbastanza da ricavarne un guadagno.

Finché non capisci il “perché”, il “come” ti confonderà e paralizzerà sempre. Detto in altro modo:
“Se il nostro solo strumento è un martello, ogni problema assomiglierà ad un chiodo da battere”.

Vedi, c’è molta arroganza nel settore del network marketing online.

Persone che sono cresciute lavorando con il passaparola, applicano le stesse strategie sbagliate quando si lanciano nel network marketing sul web. Tuttavia, questo su internet si chiama “spam”, come detto, e non è tollerato.

Quando non ottengono risultati, quando vengono bannati, quando i loro profili vengono calcellati, pensano che sia internet a non servire. Non ammetteranno mai di non avere le competenze adatte per utilizzare la Rete al meglio. Non ammetteranno mai di aver sbagliato nell’usare la rete correttamente.

Le persone vogliono sempre fare ciò che è più semplice. Ma semplice non vuol dire facile, né efficace.

Quando non succede nulla, falliscono e iniziano a lamentarsi.

Quindi, leggi e memorizza questo:

Il modo peggiore in assoluto per incontrare, attrarre altri collaboratori nella tua struttura, sia online che offline, è quello di pubblicizzare la tua azienda o il tuo prodotto di network marketing.

Se vuoi contatti per la tua attività di network marketing, non devi parlare della tua attività di network marketing.

Sembra strano, vero? Cerchi di attirare potenziali collaboratori e non dovresti parlare dell’azienda e del prodotto?

Esatto, perché non è quello che cercano. Vogliono te e il tuo sistema di reclutamento, e il tuo sistema di vendita. Vogliono consigli, vogliono informazioni, vogliono aiuto.

Ai tuoi potenziali collaboratori non importa che il prodotto sia brevettato o fatto con il succo di tamarindo rosso svedese, vogliono sapere da te come tirare dentro altre persone.

Vogliono la soluzione che tu solo puoi offrire, da specialista, per costruire la loro struttura, da professionisti. Non esistono altre ragioni per cui i networker o aspiranti tali vorrebbero far parte della tua squadra.

Agli altri networker non importa l’unicità del tuo prodotto aziendale, la solidità dell’azienda o quant’è figo il tuo presidente. Di tutte le email che ricevo dai miei contatti, il 99 per cento ruota attorno alla domanda:

“Quale sistema utilizzi per tirare dentro collaboratori?”

Vogliono solo e sempre sapere questo.

Il problema è che molti networker non sanno nulla su come generare contatti di qualità, contatti unici e altamente targettizzati, da convertire in clienti paganti.

Così tanti falliscono perché cadono nelle trappole del network marketing online, e sprecano il loro tempo e la loro energia su aspetti per nulla importanti, o su strategie poco efficaci.

Guardati attorno.

Vuoi sapere qual è l’esperienza media dei nuovi incaricati, non appena entrano in una nuova azienda, adesso che Facebook viene presentato come la soluzione alternativa alla lista nomi?

Eccola.

Si viene tirati dentro con la promessa di un’attività sorprendente, un prodotto innovativo, azienda solida, guadagni incredibili. Ovviamente, senza nessun vincolo, senza tanto impegno, senza alcun investimento e soprattutto zero problemi, lavorando anche da casa.

Di solito ti fanno un piccolo corso, il più delle volte a pagamento, dove ti mostrano come diventare “coach o consulente”, e come “non fare il venditore”, perché il venditore è il male, vendere fa schifo e tu devi solo condividere.

Dopo aver speso qualche centinaio di euro per l’ingresso, con la promessa di recuperare tutto già entro il primo mese, inizia la tua avventura.

E poi, vai con il rivoluzionario metodo duplicabile di “network marketing online”.

Quale sarebbe questo metodo?

Primo, pulizia totale del profilo di tutto ciò che dimostri che hai una vita normale, con problemi comuni da essere umano comune.

Dovrai pubblicare 4-5 post al giorno sul tuo profilo, millantando i benefici ricevuti dal prodotto o servizio che devi condividere, magari arricchito da selfie tuoi e della tua famiglia dove siete tutti sorridenti e possibilmente in luoghi di svago, o a casa felici davanti al focolare.

Ovviamente, ti vengono consigliati anche i migliori filtri da usare per far apparire più bello il selfie. Devi diventare piacevole per tutti, e antipatico a nessuno.

In pratica, devi “dedicare” il tuo profilo alla nuova attività. Basta parlare di calcio, politica, religione, basta commenti alle news del giorno. Sono argomenti caldi che possono contrariare qualcuno, e tu non devi contrariare nessuno. Devi essere amico di tutti e fratello di ogni altro utente. Non devi apparire triste o rancoroso, né far pensare che tu possa avere da ridire su qualcuno.

Se però qualcuno dovesse parlare male dell’azienda, o del prodotto, o fare insinuazioni, sarà importante umiliarlo e offenderne l’intelligenza, per farlo sentire escluso.

Non è bene che qualcuno ti giudichi negativamente in base alle tue idee e ideali. Ma se osano offendere, vanno puniti. Ormai sei un passaparolaio. Sei parte di un’azienda. Quindi solo foto e frasi che dimostrino che sei felice, entusiasta della vita, e tutto grazie alla nuova opportunità.

Si, è un po’ contraddittorio, ma mi sembra difficile spiegarlo, a chi prende questo metodo per valido, non credi?

Se hai bimbi o animali, dovrai dedicare almeno uno scatto al giorno anche a loro. Se qualcuno sul loro profilo si lamenta di qualcosa, non dovrai astenerti dal commentare con frasi che ti dimostrino comprensiva ed affettuosa, magari aggiungendo dove puoi “Si, è successo anche a me, ma sai, ho trovato una soluzione che potrebbe funzionare anche per te”.

Ovviamente dovrai fare lo stesso anche sui vari gruppi che frequenti, cercando di infilare il più possibile il tuo prodotto in più discussioni possibili. Se non puoi citare il prodotto, dovrai parlare di come se diventato felice grazie alla tua opportunità.

Come puoi ampliare la tua lista nomi su Facebook, secondo questi Guru?

Ti viene detto che dovrai aggiungere fino a 10 amicizie al giorno (non di più o rischieresti il ban da Facebook), di perfetti sconosciuti beccati a caso sui gruppi.

E poi, una volta che avrai accettato la loro amicizia, dovrai cercare di convincerli a starti a sentire.
In pratica, ti si chiede di fare spam, e di mentire, al pari del più squallido truffatore.

Chi invece capisce che questo non è fare attività, ma solo rompere i maroni a perfetti sconosciuti, inizia a guardarsi attorno, scopre il web marketing, e pensa: “Bello, mi piacerebbe, ma tutto questo è troppo difficile”, e torna a cercare la via più semplice o, peggio, si arrende.

Ti serve quindi scoprire come portare traffico, ovvero un flusso di navigatori del web potenzialmente interessati, direttamente sulle pagine del tuo sistema, che trasformeranno i tuoi visitatori in contatti, e i tuoi contatti in potenziali clienti o collaboratori, intenzionati ad acquistare i tuoi prodotti o a firmare per la tua struttura.

Costruisci un rapporto con questi contatti, in modo che abbiano fiducia in te e nelle tue competenze: questo li porterà ad acquistare i tuoi prodotti informativi, e a firmare per far parte della tua struttura.

Questo principio è davvero potente, quindi non trascurarlo.

Vedi, a differenza dei venditori tradizionali, o dei networker online che conosci, noi, come networker, in realtà vendiamo due tipologie di prodotti ben distinte:

  • La prima tipologia è l’opportunità di guadagno, come networker, destinata ad altri networker, imprenditori o aspiranti tali.
  • La seconda è il prodotto/servizio aziendale, come distributore, destinata ai clienti, ai consumatori.

Uno dei più grandi errori che tu possa fare da networker e credere che ogni contatto che catturi grazie al network marketing online, possa diventare sia cliente che collaboratore, indipendentemente dalla promessa con cui lo hai agganciato.

Distingui sempre i contatti per la tua opportunità di guadagno (futuri collaboratori), dai contatti per il tuo prodotto aziendale (futuri clienti).

Se vuoi avere successo nel Network Marketing online, non puoi fare Network Marketing online.

A questo punto dovresti avere compreso che nessuno ti ha mai formato seriamente sul network marketing online, fino ad oggi.

Quindi, tu hai due possibilità:

  • UNO: Continui a fare ciò che fai, e spendi il poco tempo che hai per costruire una struttura inefficiente. Fra 20 anni, sarai ancora qui a chiederti come puoi sviluppare la tua attività, part-time, e a rosicare perché non sai come duplicarti.
  • DUE: puoi scoprire come automatizzare la maggior parte del processo, dall’addestramento alla costruzione della tua credibilità, dalla raccolta di contatti al reclutamento, fino alla sponsorizzazione, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, mentre dormi o sei in spiaggia, grazie all’“Effetto Leva”, usando il potere combinato dell’offline e dell’online, non importa di quale società di network marketing tu sia collaboratore, o quanta esperienza tu abbia.

A differenza di tutti gli altri metodi basati sulla lista nomi, sul condividere il prodotto, o invitare amici e parenti, il mio metodo, che ho chiamato Propagalo, è l’unico che ti mostra come ottenere clienti grazie alla potenza combinata dell’offline e dell’online.

È una guida dettagliata che ti mostra come disporre di più canali pubblicitari che assicurino a te e alla tua struttura il flusso costante di nuovi contatti, la linfa vitale della tua attività.

Voglio condividere con te lo stesso sistema che ho utilizzato io per costruire un’attività nel network marketing online e offline in continua espansione.

Puoi partire a tutto gas, ma è inutile se non sai prima dove andare. Per i veri imprenditori, tutto questo non è un gioco né un passatempo, in cui puoi iniziare per divertimento.

Il successo richiede preparazione e pianificazione, non fortuna.

All’inizio devi essere talmente concentrato che difficilmente potrai divertirti.

Non tutto è divertente nel processo. C’è da studiare, da imparare, da provare, da sbagliare. Il cambiamento non è divertente.

Non è confortevole. Incontri la resistenza, sia tua che di chi ti circonda.

Come quando ti alleni per una maratona, c’è da sudare, da faticare. C’è da avere pazienza. Troppa gente parte con l’idea di abbandonare se non riesce a guadagnare entro i primi 30 giorni.

Ma, a meno che tu non abbia almeno 10 anni di network marketing online alle spalle, in cui hai conosciuto davvero tanti networker pronti ad interessarsi alla tua nuova attività, passerai i primi 6 mesi ad imparare.

Dopo i primi 6 mesi inizierai ad ottenere i veri risultati. Non indugerò oltre sull’argomento motivazione.

Ogni impero online inizia con una singola conquista.

E ogni grande attività online inizia con un singolo collaboratore. Non pensare di poter fare tutto e subito. Avanza un passo alla volta. Ma non farti imprigionare dalla ricerca della perfezione o dalla mancanza di esperienza.

E investi nella tua formazione un passo alla volta. È inutile acquistare 60 corsi se non ne leggerai e metterai in pratica neanche uno.

Ok, a questo punto potresti dirmi che non hai soldi da investire nella tua formazione. Ma non avere i soldi è diverso da non volerli spendere.

Se non hai soldi da investire, trovati un lavoro da dipendente o vai a vendere, o fai qualunque cosa ti permetta di avere budget a sufficienza per poter investire nel marketing della tua attività.

Se non sei disposto ad investire, il network marketing online non fa per te. Un’impresa tradizionale rientra dalle spese iniziali in 3-5 anni.

Nel network marketing online puoi rientrare dai costi ben prima, ma devi impegnarti, ed investire.

Investi nella tua formazione, investi nel marketing, e i tuoi risultati arriveranno più velocemente.

Per stabilire la tua strategia di marketing e l’investimento necessario in formazione, considera:

  • La tua azienda offre formazione al marketing e alla vendita?
  • La tua azienda offre formazione di qualità? O ti dice solo “fai passaparola” e “condividi”?
  • I leader nella tua azienda sono persone rispettate nel mondo degli affari? Fanno solo network marketing o hanno aziende proprie?
  • Qual è il tuo livello di esperienza?
  • Quanto tempo hai da investire?
  • Qual è il tuo budget?
  • Quali sono le abilità che già possiedi?
  • Quali metodi senti più vicini al tuo modo di pensare?

Stabilisci un piano operativo giornaliero. Formati ogni giorno. E applica ciò che impari, giorno per giorno.

La conoscenza senza azione è inutile. Abbiamo tutti 24 ore ed abbiamo tutti iniziato dallo stesso punto o quasi.

Trova il tempo necessario da dedicare all’impresa. Restare seduto a fissare il monitor non ti infonderà esperienza e conoscenza.

Non ti renderà un esperto di network marketing online.

Devi agire. Sii disciplinato. Massimizza il tuo tempo se ne hai poco.

Inizia con una strategia alla volta, se hai più tempo anche due. Ma non di più. Diventa maestro in quello. E poi espanditi.

Dimmi cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto, o sul nostro gruppo Facebook.

Se vuoi scoprire come applicare in maniera efficace e produttiva ciò che hai appreso in questo articolo, clicca subito qui, e ti mostrerò il PRIMO (l’originale!) sistema professionale e duplicabile per fare network marketing in Italia, SENZA LISTA NOMI, senza telefonate a freddo e senza perdere la faccia con amici e parenti, anche se hai poca o nessuna esperienza.

Che stai aspettando? Clicca qui ==> Networker avvisato, mezzo salvato!

Written by Antonio Russo

[g1_socials_user user="2" icon_size="28" icon_color="text"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I 30 vantaggi del Network Marketing rispetto ad un’azienda tradizionale.

Recensione Jeunesse Global: Dubbi, luci e ombre sull’azienda.